Buongiorno matematica Blog

La combinazione segreta di RSA

Nel 1999 Christoper Chabris e Daniel Simons condussero un esperimento volto a provare la cosiddetta cecità attentiva. I due ricercatori girarono un video in cui alcuni studenti si mescolavano in un ambiente chiuso e...

Ciò che è senza dimensione

-Che cos’è la dimensione? – Chiese Sara. -Ti faccio capire con un esempio – rispose Leonardo.  Da qualche mese i due parlavano di notte su una chat. Entrambi soffrivano d’insonnia e avevano preso l’abitudine...

La vita segreta del numero TRE

Non c’è niente di banale in un numero nemmeno se è piccolo, intero e apparentemente innocuo. Qualcuno sa definire il numero 3? Non è certamente il tasto sulla calcolatrice, quello è un simbolo che...

Fivizzano, 6 aprile 2019

Sulla mia strada trovai un gigante Mi prese col dito sul palmo ingombrante –Vedi che abbiamo misure diverse,  i tuoi discorsi son sillabe perse. Scorsi nel cielo una stella argentina  –Ho pochi minuti, ormai...

25. Tutti per Uno

Il 25 gennaio alle 15, Anna e Sauro scesero nella Sala Toscanini del Gran Hotel Majestic seguiti da Libero e da Adele.  C’erano persone ovunque; le sedie all’interno erano occupate fino all’ultima fila e...

24. Le prime luci dell’alba

Il 25 gennaio Anna e Sauro si svegliarono presto, con le prime luci dell’alba. -Come hai dormito? – chiese lui. -Così così, ero un po’ agitata. Non vedo l’ora di arrivare a Verbania, finalmente...

23. Il risveglio di Libero

Libero si risvegliò come si era addormentato, con l’immagine di suo nonno che gli faceva l’occhiolino.  Cominciò a sentire dei rumori in lontananza, suoni e voci della casa che progressivamente diventavano più decisi e...

22. Rime baciate

Mia e Greg si prepararono velocemente per uscire di casa e andare in via Banchi di Sotto, in cerca della soffitta che Anna aveva indicato nell’anagramma. Lui fu pronto qualche minuto prima e si...

21. I banchi della logica

Il giorno di Natale Greg si svegliò presto, animato dall’intenzione di capire. Per tutta la notte aveva ripensato alle lettere che Giuliano Silvi gli aveva consegnato insieme agli altri oggetti, contenuti un tempo nell’armadietto...